...
Card image
Una notte amore, l’ultima fatica di Eros Maria Mallo

Lo attendevamo al varco; sapevamo che prima o poi si sarebbe fatto vivo con un’altra valigia di versi. E puntuale, Eros è tornato a sorprenderci con questa raccolta, solo apparentemente più intimista, come potrebbe far intendere il titolo: Una notte amore. L’intimismo è sempre appartenuto a Eros, ma egli è sempre riuscito a coniugare la sua dimensione […]

Leggi di +
Card image
“La grande illusione” Roy Menarini

Che cos’è uno spettatore? A questa domanda risponde il professore e critico cinematografico Roy Menarini in questo agile e leggero libretto sia per dimensioni che per contenuto. La settima arte è tra le più giovani, ma anche essa nella sua tutto sommato breve vita ha avuto grandi trasformazioni sia dentro che fuori lo schermo: dai cinematografi […]

Leggi di +
Card image
La nuova precarietà

L’università dovrebbe essere il luogo in cui si impara a esercitare il pensiero critico. Diciamo dovrebbe, perché di fatto così non è: i percorsi universitari sono strutturati sempre più frequentemente sulla base delle esigenze del mercato del lavoro e delle aziende. L’università serve a preparare i/le futur* sfruttat* di domani, coloro che a breve sperimenteranno […]

Leggi di +
Card image
Scrivu picchi…

Ed eccola qua la nuova fatica poetica di Giovanni Canzoneri, uscita in questa caldissima estate per i tipi di Sicilia Punto L, editrice per cui aveva già pubblicato, nel 2017, Chiddu chi sentu.  Testo italiano a seguito, questa raccolta, scritta in dialetto bagherese, ci consegna un Canzoneri costantemente in prima linea, armato delle sue rime e […]

Leggi di +
Card image
Il suicidio dei preti

Perché mai i preti (e i religiosi e le religiose in generale) dovrebbero suicidarsi? Ci parlano di vita dalla mattina alla sera, di difesa della vita, persino di quella dell’embrione quando ancora è un “coso” di pochi giorni; in nome della vita condannato l’aborto e la contraccezione… insomma la vita per essi è tutto. Eppure […]

Leggi di +
Card image
Scorze dure e scorci diversi

Succulento questo terzo numero di “Scorci”, la “rivista siciliana di varia umanità” di cui ci siamo occupati alcuni mesi fa. Corredato da alcune opere di Kevin A. Rausch, fra cui quella bellissima che appare in copertina, il numero, come i precedenti, ruota attorno a un tema, e stavolta la scoppiettante redazione ha scelto lo “spreco”, […]

Leggi di +