...

Consigliati maggio 2022

di:

Umberto Palazzo – Belvedere Orientale

Una delle penne più creative del nostro Paese, precursore di suoni, fondatore di band di culto, Umberto Palazzo ha pubblicato il nuovo disco in bilico tra la nostalgia degli anni del boom economico e la consapevolezza di un presente difficile ma affascinante. È un disco Pop, di quelli che non si sanno più fare.

Cosmetic – Paura di piacere

7 dischi per una band Indie-Rock in Italia non sono pochi, perché sopravvivere è difficile e ancor di più pubblicando dischi ben fatti. I Cosmetic sono arrivati talmente tanto consapevoli della bellezza di questo ultimo lavoro dai risvolti Pop (inteso nei termini di quello che è il Pop scritto dai Cosmetic, non vi preoccupate!) da avere quella ansia da prestazione, quella paura di piacere che ferma spesso il coraggio di andare avanti, ma non è questo il caso.

High Pulp – Pursuit of Ends

A proposito di Jazz e altre influenze, il nuovo disco degli High Pulp uscito per la ANTI- viene seguito da questa frase: “We’re a bunch of outsiders who refused to be kept out”. E non credo di dover aggiungere nient’altro.

Tanika Charles – Papillon de Nuit: The Night Butterfly

La cantante soul canadese pubblica con l’italiana Record Kicks un nuovo disco energico, solare, romantico: e lei, che voce!

US3 – Hand On the Torch

Facciamo un “back in time” con un disco del 1992 rientrato nei miei ascolti per una serie di circostanze lavorative dell’ultimo periodo. È un lavoro che descrive perfettamente quel forte connubio tra Jazz e Rap di cui tanto sto parlando in radio in quest’ultimo anno. D’altronde, la famosa Cantaloop è una dichiarazione parecchio plateale del bellissimo rapporto tra i generi: “poi andammo a scoprire il catalogo Blue Note” come ha scritto qualcuno sotto un mio post in cui si parlava del singolo.